.
Annunci online

paoloborrello.it
         

Altri Link
visita il sito di Amnesty International
visita il sito dell'associazione Luca Coscioni
 visita il sito del Gruppo Abele
visita il sito Libera
visita il sito Save the Children
visita il sito di Legambiente
visita il blog per la verità sulla morte di Aldo Bianzino
visita il sito di Articolo 21, il quotidiano online per la libertà di informazione e di espressione
visita il sito Liberainformazione
visita il sito PeaceReporter
visita il sito Tuttoconsumatori
visita il sito dell'Associazione Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale
visita il sito di Barack Obama
visita il sito de lavoce.info
visita il sito nel Merito
visita il sito di Nazirock
contro il razzismo
visita il sito di Altan
visita il sito di Angese
visita il sito di Sergio Staino
visita il sito di Vauro


6 luglio 2017

L'appello di Maria Sole: una mamma mi aiuti a diventare mamma

Nel sito dell’associazione Luca Coscioni (www.associazionelucacoscioni.it) è apparso un appello di Maria Sole, una donna nata senza utero, affetta dalla sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser, ma fertile. Maria Sole vorrebbe praticare la cosiddetta maternità surrogata.

Ho ritenuto opportuno riportare integralmente l’appello di Maria Sole.

“Mi chiamo Maria Sole e ho trentadue anni. Ho un compagno che amo e insieme vorremmo diventare genitori, avere tanti bambini. Ma tra i desideri e la possibilità di realizzarli, o anche solo di provarci, a volte ci sono ostacoli insormontabili. Sono nata senza utero. Sono affetta dalla sindrome di Mayer Rokitansky Kuster Hauser, ma sono fertile. Ironia della sorte, i miei gameti sono idonei al concepimento ma non ho nel mio corpo la culla dove consentire che un embrione si annidi e cresca.

Per me e le altre donne come me con lo stesso desiderio di maternità esistono attualmente (in attesa che l’intervento di trapianto di utero sia perfezionato) solo due strade: l’adozione e la maternità surrogata. La prima è sicuramente una strada percorribile per me e per chi ha la possibilità di dare una famiglia a un bambino che è in stato di abbandono, e non escludo che un giorno adotterò. La seconda non so se sia del tutto vietata in Italia, perché la legge 40 parla solo di divieto di commercializzazione dell’utero.

Io vorrei chiedere a una mamma di aiutarmi a diventare mamma.

Certo, ci sarebbero spese necessarie da affrontare e di queste ce ne faremmo carico noi. Ho conosciuto molte donne americane (Nord America e Sud America), canadesi, inglesi, russe, ucraine, greche o indiane affette dalla mia stessa malattia che adesso stringono tra le braccia i loro bambini nati da maternità surrogata. Hanno avuto la possibilità di scegliere come diventare genitori con i loro compagni, possibilità che a me e all’uomo che amo viene invece negata.

Noi abbiamo deciso però insieme di scegliere la possibilità che la scienza offre alle coppie come la nostra e di far nascere nostro figlio con la tecnica della gestazione per altri. Abbiamo scelto di tentare.

Scegliamo la gestazione per altri perché se la scienza consente alle persone di usufruire della scienza, noi vogliamo provarci. Scegliamo la gestazione per altri perché, se fatta senza sfruttamento e costrizioni, è una tecnica medica e una possibilità che dovrebbe essere permessa. Scegliamo la maternità surrogata perché è l’unico modo in cui nostro figlio potrà venire al mondo.

Non riesco a comprendere quali siano le ragioni morali, etiche e giuridiche per cui potrei donare un mio ovulo a una estranea per far nascere quello che in Italia sarebbe ‘suo’ figlio e non posso far nascere nostro figlio con un dono temporaneo di utero.

Per tutti questi motivi ho deciso di lanciare un appello. Un appello che possa arrivare al cuore di una donna, già madre, che capisca quanto profondo sia il nostro desiderio di diventare genitori.

Se si consente di donare un rene da vivente, scelta non esente da gravi rischi anche mortali, perché non consentire a una donna di consegnare le blastocisti di suo figlio a un’altra donna, che solo per nove mesi lo avrà con sé per farlo nascere? Sarà una donna che ci avrà donato una felicità immensa, che farà parte inevitabilmente e per sempre della vita del bambino – che saprà molto presto com’è venuto al mondo. Che conoscerà subito cosa avrà significato per noi il suo atto di amore.

Quella donna, se vuole, farà parte della nostra famiglia.

A garanzia di tutto quello che avverrà, e se come spero il nostro appello sarà accolto, ci atterremo scrupolosamente ai dettami della proposta di legge promossa dalla associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica. Io e il mio compagno ci auguriamo possa diventare presto legge in Italia e consentire così a tante altre donne come me, e a tante altre coppie come la nostra, di poter realizzare il sogno di diventare una famiglia.

Forse non risponderà nessuno a questo appello, ma confido che esista ancora una donna, una famiglia con figli propri, che capisca l’importanza del donare se stessi per la felicità di altri, perché la gestazione per altri è l’unica possibilità, per molti bambini, di venire al mondo”.

Io spero che l’appello di Maria Sole ottenga risposte, perché condivido in pieno le considerazioni da lei formulate.

E spero anche che la proposta di legge promossa dall’associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica possa essere, prima possibile, approvata dal Parlamento italiano.




permalink | inviato da paoloborrello il 6/7/2017 alle 6:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno        agosto
 







visita Bloglaici

visita meglioliberi

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog



Altri Blog


paoloborrello.wordpress
2piu2uguale5
accade
adestra
agiamo
agoradelpoeta
alchimia
alitodivento
aljihadalakbar
amanolibera
ambienteonline
andreasfondrini
annie80
antifascismoresistenza
aquilonesenzavento
arcadia77
arciprete
astronik
aujourdhuitina
avocado
babate
bartolomeonicolotti
biblioceca
bluevelvet
calibano
carnesalli
charliebrown01
chupachupa
clandestinodellavita
contracorriente
comunitaproletarieresistenti
degiorgioblog
demos
dexterh46
diarioestemporaneo
dicosemprelamia
didascalos
dilia
dinolattuca
dinottelaluna
discutendo
dituttosututto
donatellacamatta
ecarta
efesto
eleonoraporta
emanuelafanelli
emmart
energiapulita1
enne-stranigiorni
esperimento
espressione
eugualemalquadrato
fabiopeluso
fabiopiselli
fattiedisfatti
federicoaldrovandi
fedevegan
fioridialicanto
fioriecannoni
fiorirosa
floreana2
fort
francescoferrari
francobrain
fuorimargine
garbo
gdzito
geco
giovannicera
gliincapaci
grifo87
gurgling
HeavenonEarth
hellbove
hertory
i400colpi
ilmale
impollinaire
ilmondoallarovescia
ilmondosecondome
iotocco
ilpopolosovrano
ilpuntoimproprio
ilsalottodellalternativo
ilteatrino
inprospettiva
iojulia
ioletta
irandemocratico
italiasvegliati
irlanda
kissaseva
koli00
KudaBlog
l_antonio
laurarocatello
lafinestrasulcortile
lamiacaverna
lampinelletenebre
lavagnabianca
lessicodemocratico
liberidivolare
liberolanima
lindadicielo
litecondominiale
lorenzaferrari
lostrazzablogg
lucania
mamotati
mancio
marinopaola
mietta
milleeunanotte
mimmoguarino
mimuovofacciocose
mirabaud
mojorising
mr-loto
murodemocratico
nathan2000
newfablog
nikiaprilegatti
noncontromaper
no-fog
noicittadinilucani
notes-bloc
nuvolasenzainverno
nuvolese
occhiodelciclone
onoenergy
opinionidirette
orgogliodemocratico
padrepuglisi
palagniak
paolodemartino
pdg
pellizzer
pensierididonna
penultimi
picnicconlefragole
pierluigilido
pilloledicucina
pinodeluca
pitunpi
point
portavoce
pqlascintilla
precariamente
quartieri
quoterosashokking
redbiker
redentatiria
riccardo-uccheddu
rigirandola
rosavalenti
rossellagrenci
sacchegiatorcortese
salviamocarrara
salviamoitalia
sarditudine
saxer
serenacolonna
sergiobontempelli
solealtonelcielo
sonogians
sonounitagliano
spensieratoaviator
svegliaitalia
tavolodelledonne
terzadimensione
terzostato
tisbe
tuttoblog
universopolitico
valentinaconticello
valerioascenzi
valeriabonanno
valeriopieroni
valigetta
vicolodeigatti
vincenzaperilli
virginie
virtualblog
volipindarici
volodinotte
volovivace
voltirivolti
vulcanochimico
williamnessuno
windofchange
wrong
zibaldone2
zonaliberata
zuccherofarinaecompany


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom