.
Annunci online

paoloborrello.it
         

Altri Link
visita il sito di Amnesty International
visita il sito dell'associazione Luca Coscioni
 visita il sito del Gruppo Abele
visita il sito Libera
visita il sito Save the Children
visita il sito di Legambiente
visita il blog per la verità sulla morte di Aldo Bianzino
visita il sito di Articolo 21, il quotidiano online per la libertà di informazione e di espressione
visita il sito Liberainformazione
visita il sito PeaceReporter
visita il sito Tuttoconsumatori
visita il sito dell'Associazione Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale
visita il sito di Barack Obama
visita il sito de lavoce.info
visita il sito nel Merito
visita il sito di Nazirock
contro il razzismo
visita il sito di Altan
visita il sito di Angese
visita il sito di Sergio Staino
visita il sito di Vauro


5 agosto 2019

Poliziotti senza divise, Salvini ha preso in giro anche loro

Salvini molto spesso indossa le divise degli agenti della polizia di Stato. Sembra essere vicino ai problemi che contraddistinguono questi agenti. In realtà non fa nulla per destinare loro maggiori risorse finanziarie, da utilizzare per le divise, per la benzina delle auto a loro disposizione. Salvini pertanto prende in giro anche loro come prende in giro molti altri che, peraltro, continuano a votarlo o manifestare simpatia nei suoi confronti. 

I rappresentanti di diversi sindacati hanno criticato però Salvini e gli hanno rivolto precise richieste, per ora rimaste inascoltate.

Infatti, gli agenti sono costretti a fare uso di pantaloni logori e troppo grandi, magliette rotte e divise invernali anche in estate.

E’ la situazione in cui versa la polizia di Stato, alle prese con una vera emergenza: non ci sono uniformi per gli agenti, costretti ormai da anni ad acquistare con i propri soldi l’abbigliamento da lavoro.

A denunciare tale situazione è stato il sindacato “Libertà e sicurezza”, che a Palermo si è trovato costretto a comprare 12 pantaloni per coprire la carenza di questi indumenti.

Il segretario generale Giovanni Iacoi ha dichiarato però come il problema riguardi ormai tutta l’Italia: “A malincuore dobbiamo ammettere che ci arrivano segnalazioni da Nord a Sud e la situazione va avanti così da anni”.

L’allarme è partito da Palermo  dove il sindacato ha deciso di pagare di tasca propria i pantaloni necessari per permettere agli agenti di sostituire i capi d’abbigliamento vecchi e logori.

“Il nostro è solo un gesto simbolico” – ha spiegato Pasquale Guaglianone, segretario provinciale di Les -.

Così il segretario generale Giovanni Iacoi si è rivolto direttamente a Matteo Salvini.

“Siamo felici che il ministro utilizzi la nostra maglietta, vorremmo però chiedergli di permettere anche a noi l’onore di sfoggiare questa bella divisa”.

L’emergenza va avanti da quando, nell’ultima legge di bilancio, sono stati tagliati 2 milioni di euro destinati alle divise. Anche le stesse accademie degli allievi si trovano a dover affrontare lo stesso problema.

“Una volta gli allievi erano i primi a ricevere le divise, oggi invece gli uffici amministrativi si trovano costretti a chiedere ai ragazzi di pagarsi da soli il vestiario”, ha aggiunto Iacoi.

Ma non solo gli allievi sono costretti a mettere mano al portafoglio: i poliziotti si trovano spesso costretti a pagarsi da soli polo, pantaloni o magliette.

“Spesso mentre siamo in servizio, roviniamo le divise. E’ parte del nostro lavoro – ha continuato Iacoi – ma nessuno ci fornisce più capi sostitutivi. A volte bisogna accontentarsi di quel poco che si trova in magazzino. Se un agente indossa la taglia 46, si trova costretto a mettersi una 54 perché non abbiamo alternative. Pensate a quanto possa essere imbarazzante girare con i pantaloni cadenti e le magliette rotte”.

Si tratta di garantire le condizioni minime di decoro, spiegano dal sindacato. Anche durante la parata del 2 giugno, i poliziotti si sono dovuti arrangiare con uniformi di seconda mano.

“Una situazione del genere non sarebbe tollerabile per nessun capo dell’arma dei Carabinieri o della Guardia di Finanza, perché invece il capo della polizia tollera tutto ciò?” ha chiesto Iacoi.

“La verità – ha concluso Iacoi – è che sono stati spesi inutilmente 6 milioni di euro per i nuovi distintivi che si sono scollati il giorno dopo”.

In attesa di ricevere risposte concrete dal ministero, il segretario Iacoi ha lanciato un’ultima provocazione: “Credo che l’unica cosa che resta da fare è scendere in strada nudi”.




permalink | inviato da paoloborrello il 5/8/2019 alle 7:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     luglio        settembre
 







visita Bloglaici

visita meglioliberi

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog



Altri Blog


paoloborrello.wordpress
2piu2uguale5
accade
adestra
agiamo
agoradelpoeta
alchimia
alitodivento
aljihadalakbar
amanolibera
ambienteonline
andreasfondrini
annie80
antifascismoresistenza
aquilonesenzavento
arcadia77
arciprete
astronik
aujourdhuitina
avocado
babate
bartolomeonicolotti
biblioceca
bluevelvet
calibano
carnesalli
charliebrown01
chupachupa
clandestinodellavita
contracorriente
comunitaproletarieresistenti
degiorgioblog
demos
dexterh46
diarioestemporaneo
dicosemprelamia
didascalos
dilia
dinolattuca
dinottelaluna
discutendo
dituttosututto
donatellacamatta
ecarta
efesto
eleonoraporta
emanuelafanelli
emmart
energiapulita1
enne-stranigiorni
esperimento
espressione
eugualemalquadrato
fabiopeluso
fabiopiselli
fattiedisfatti
federicoaldrovandi
fedevegan
fioridialicanto
fioriecannoni
fiorirosa
floreana2
fort
francescoferrari
francobrain
fuorimargine
garbo
gdzito
geco
giovannicera
gliincapaci
grifo87
gurgling
HeavenonEarth
hellbove
hertory
i400colpi
ilmale
impollinaire
ilmondoallarovescia
ilmondosecondome
iotocco
ilpopolosovrano
ilpuntoimproprio
ilsalottodellalternativo
ilteatrino
inprospettiva
iojulia
ioletta
irandemocratico
italiasvegliati
irlanda
kissaseva
koli00
KudaBlog
l_antonio
laurarocatello
lafinestrasulcortile
lamiacaverna
lampinelletenebre
lavagnabianca
lessicodemocratico
liberidivolare
liberolanima
lindadicielo
litecondominiale
lorenzaferrari
lostrazzablogg
lucania
mamotati
mancio
marinopaola
mietta
milleeunanotte
mimmoguarino
mimuovofacciocose
mirabaud
mojorising
mr-loto
murodemocratico
nathan2000
newfablog
nikiaprilegatti
noncontromaper
no-fog
noicittadinilucani
notes-bloc
nuvolasenzainverno
nuvolese
occhiodelciclone
onoenergy
opinionidirette
orgogliodemocratico
padrepuglisi
palagniak
paolodemartino
pdg
pellizzer
pensierididonna
penultimi
picnicconlefragole
pierluigilido
pilloledicucina
pinodeluca
pitunpi
point
portavoce
pqlascintilla
precariamente
quartieri
quoterosashokking
redbiker
redentatiria
riccardo-uccheddu
rigirandola
rosavalenti
rossellagrenci
sacchegiatorcortese
salviamocarrara
salviamoitalia
sarditudine
saxer
serenacolonna
sergiobontempelli
solealtonelcielo
sonogians
sonounitagliano
spensieratoaviator
svegliaitalia
tavolodelledonne
terzadimensione
terzostato
tisbe
tuttoblog
universopolitico
valentinaconticello
valerioascenzi
valeriabonanno
valeriopieroni
valigetta
vicolodeigatti
vincenzaperilli
virginie
virtualblog
volipindarici
volodinotte
volovivace
voltirivolti
vulcanochimico
williamnessuno
windofchange
wrong
zibaldone2
zonaliberata
zuccherofarinaecompany


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom