Blog: http://PaoloBorrello.ilcannocchiale.it

La magistratura interverrà per i molti morti causati dalla pandemia?

In Italia anche nell’ultima “ondata” dei contagi causati dalla diffusione del Covid-19 si sono verificate molti morti. E le cause di questa notevole mortalità sono state diverse e non tutte individuate con precisione.

Fin dall’inizio in Italia si è manifestata una elevata mortalità connessa alla pandemia.

Le cause non sono state individuate tutte con precisione.

Ha inciso l’iniziale sottovalutazione dell’emergenza sanitaria, con l’assenza di un piano pandemico aggiornato, l’elevato invecchiamento della popolazione, i diversi criteri adottati per individuare i morti da Covid-19 rispetto ad altri Paesi (quest’ultimo aspetto ha probabilmente reso più basso il numero dei morti per Covid in altri Paesi  e se fossero stati adottati gli stessi criteri adottati in Italia il numero dei morti censito sarebbe stato più elevato).

Nell’ ultima “ondata” i morti sono stati e sono sempre molti.

In parte le cause sono state le stesse, quelle prima evidenziate.

Ma una novità si è manifestata.

In molte regioni non sono stati privilegiati almeno fino a poco tempo fa, nella campagna vaccinale, gli anziani, soprattutto gli over 80. E sono state vaccinate anche persone molto più giovani.

E poiché la mortalità connessa alla pandemia è molto più alta fra gli ottantenni, è legittimo sostenere che parte dei morti verificatisi nell’ultima “ondata” è stata dovuta agli errori compiuti in molte regioni nelle campagne vaccinali.

Quindi, a mio avviso, sono pesanti le responsabilità  quanto meno dei presidenti di molte Giunte regionali.

E credo anche che la magistratura dovrebbe intervenire,  quanto meno per accertare l’esistenza di queste responsabilità.

Sarebbe opportuno, anzi necessario.

Pubblicato il 26/4/2021 alle 10.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web